A cosa serve il cloud backup?

Il cloud backup è il metodo di conservazione dei dati più efficace. Sappiamo quanto fare un backup periodico dei dati sia importantissimo per le aziende. Eppure non tutti sono adeguatamente attrezzati, oppure trascurano questa operazione fondamentale. Il risultato sono perdite dei dati dovute ad esempio ad un guasto dell’hardware o ad un errore di cancellazione o sovrascrittura nei dati aziendali.

Il cloud backup è una soluzione eccellente perché garantisce un backup costante e sicuro.

Con cloud si intende l’insieme dei dati e delle applicazioni accessibili via internet.

Da qui nasce il cloud storage, cioè la possibilità di salvare dati su un server tramite la rete, invece di salvarli sul proprio dispositivo. Il cloud backup ci porta ad un livello successivo, utilizzando il cloud come una rete di sicurezza, un metodo per non perdere o danneggiare i nostri dati.

Quali sono i vantaggi del cloud backup?

  • Con alcuni servizi il backup si può impostare in automatico, senza che l’utente debba eseguire operazioni o richieste. Impossibile dimenticarsi di fare il backup!
  • I dati non sono legati al nostro hardware, in caso di guasti o attacchi esterni, potremo sempre recuperare i nostri dati dal cloud.
  • Non abbiamo supporti fisici da catalogare e conservare, perché non siamo legati a chiavette, hard disk, cd o altri supporti che possono essere soggetti a danni, furti o deterioramento.
  • I dati vengono duplicati in diversi server, così in caso di eventuali problemi ad un server, avremo sempre altri server da cui trarre i nostri dati.

Come scegliere il cloud backup giusto?

Verificare lo spazio di cui abbiamo bisogno in base alla mole e alla tipologia di documenti e dati che vogliamo affidare al cloud. In questo modo possiamo scegliere il servizio in base allo spazio offerto e fare una valutazione anche sul prezzo. Un servizio meno costoso in genere offre uno spazio di archiviazione inferiore. Eppure i provider sono tantissimi e diffusi nel mondo quindi possiamo trovare delle oscillazioni di prezzo notevoli per lo stesso spazio fornito.

Verificare l’affidabilità del provider. Certamente vale la pena di fare qualche ricerca sulla solidità dell’azienda che offre il servizio, o affidarsi a nomi già conosciuti come Dropbox o Google Drive.

Verificare i sistemi operativi supportati e la possibilità di sincronizzare i dati su più dispositivi tra pc, tablet e smartphone.

Verificare l’assistenza post vendita e il supporto fornito al cliente.

La perdita dei dati è un costo notevole per un’azienda, in alcuni casi può tramutarsi in un vero disastro per l’attività aziendale e un grave danno economico. Il cloud backup offre una soluzione facile e sicura.

Scopri le soluzioni cloud backup di Pamasoft.